Altro fiore all’occhiello di P&S Legal è il settore strategico delle energie.

Le problematiche afferenti al mercato elettrico Oil & Gas rappresentano una branca diffusamente seguita dal nostro Studio.

Sovente intratteniamo rapporti con le autorità preposte alla regolamentazione dei mercati rilevanti quali il GSE (Gestore del Servizio Elettrico), l’Antitrust, l’AEEG (Autorità per l’energia elettrica e il gas), il Ministero dello Sviluppo Economico ed il MATT.

Forniamo assistenza e consulenza legale nella redazione di contratti del segmento Energy sia a livello domestico che cross-border internazionale, in particolare nei contratti di Tolling, EPC (con regole di bancabilità e direct agrements), O&M, Management Services, Supply Contract, EFET.

Nel settore delle energie rinnovabili in particolare, abbiamo maturato una notevole esperienza nel rappresentare primarie società nella costruzione ed esercizio di impianti per lo sfruttamento delle energie rinnovabili (biomasse, solare, eolico, geotermico, idroelettrico).

Siamo al fianco degli imprenditori in tutte le fasi degli investimenti: bancabilità del progetto, conseguimento delle autorizzazioni amministrative, redazione dei contratti di fornitura gestione e manutenzione degli impianti, predisposizione e controllo dei contratti assicurativi, contratti di leasing, gestione dei rapporti con gli sponsor e le Pubbliche Amministrazioni.

Offriamo assistenza nelle operazioni di M&A del comparto energia, tramite la conduzione di due diligence legale e negoziazione delle clausole contrattuali specialistiche della normativa energetica ed ambientale.

Consulenza strategica nel settore delle energie

La Green Economy può essere definita come tipologia di analisi econometrica che, oltre ai benefici economici, prende in considerazione i collaterali danni ambientali prodotti dall’estrazione delle materie prime, dal loro trasporto e trasformazione in energia, dalla loro manifattura in prodotti finiti ed infine dal possibile riciclaggio o danno ambientale che produce la loro eliminazione definitiva.

Il settore energetico è senza dubbio centrale per lo sviluppo economico, sia in termini di processi di industrializzazione che avuto riguardo alla dipendenza dalle fonti disponibili; si tratta di fonti energetiche limitate nello spazio e nel tempo, sicchè parlare oggi di sviluppo economico sostenibile supera una prima accezione etica, diventata quasi incidentale, per assurgere a limite economico effettivo.

La crescita sostenibile è passata da essere una opportunità di lungo periodo ad unica opzione possibile di breve-medio periodo.

Nel 2017 la Commissione Europea ha pubblicato la COM(2017)53, Relazione annuale sullo stato dell’Unione dell’energia, l’interno della quale è stato certificato (già nel 2014!) il raggiungimento da parte dell’Italia dell’obiettivo previsto per il 2020 di raggiungimento della quota del 17% di energia prodotta da fonti rinnovabili.

L’ Agenzia Internazionale dell’Energia definisce l’energia rinnovabile come una qualsiasi fonte energetica che si rigenera almeno la stessa velocità con cui si utilizza.

Le energie rinnovabili si distinguono dalle energie tradizionali ottenuti da fonti fossili in ragione della loro potenziale inesauribilità, ovvero per il loro minore impatto ambientale, dato che consentono di limitare le emissioni di CO2 la cui riduzione è il principale obiettivo fissato ad esempio dal Protocollo di Kyoto.

Le nuove tecnologie consentono inoltre di ottenere energia rinnovabile ad un prezzo competitivo, risultando vincenti del mercato energetico internazionale quindi maggiormente competitivi i produttori.

Le Energie rinnovabili sono alla base della green economy, rappresentando forme di energia ad impatto zero, prodotte da risorse naturali che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano almeno la stessa velocità comunque vengono consumate o non sono esauribili ed il cui utilizzo non pregiudica le stesse risorse naturali per le generazioni future.

Accade frequentemente che la classe di fonti energetiche rinnovabili venga confusa con quella delle fonti energetiche alternative, le quali costituiscono invece la macrocategoria (a cui le rinnovabili appartengono come sottoclasse) di qualsiasi fonte energetica diversa da quella ottenuta tramite i combustibili fossili.

Tra le energie alternative e rinnovabili maggiormente note si evidenziano:

  • Idroelettrica
  • Nucleare
  • Eolico
  • Solare (termico e fotovoltaico)
  • Maremotrice e Moto ondoso
  • Teleriscaldamento e Geotermico
  • Bioenergia
  • Idrogeno
  • Energy Harvesting (Energia di racimolo): 

 

Vuoi saperne di più, contattaci con l’apposito form in alto a questa pagina!